Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra azienda in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie clicca qui.

OGGI PARLIAMO DI

contraccezione, gravidanza, menopausa

Esercizi yoga per il mal di testa

08 novembre 2016

Il mal di testa è una patologia, purtroppo, piuttosto diffusa che, nelle peggiori delle ipotesi, può costringere chi ne soffre anche a passare intere giornate a letto.
Il mal di testa è una patologia comune che colpisce indistintamente uomini e donne, giovani e meno giovani.
Le cause del mal di testa sono diverse : disturbi del sonno, disturbi alimentari come allergie o intolleranze, problemi posturali, disturbi alla vista, scompensi ormonali o, addirittura, stress e stanchezza.
I sintomi sono invece piuttosto comuni, a prescindere dalle cause: forte dolore alle tempie, stordimento e necessità di stare in posti silenziosi, possibilmente al buio.
Poiché si tratta di una patologia piuttosto diffusa, negli anni sono stati sviluppati diversi studi e sperimentate numerose cure al fine di poter prevenire, o quanto meno alleviare, i sintomi del mal di testa.

Al di là delle cure farmacologiche, specifiche a seconda del fattore scatenante la patologia, recenti studi hanno dimostrato che è possibile curare o ridurre i sintomi del mal di testa facendo ricorso al yoga.

Alcuni studiosi, infatti, sono riusciti a proporre lo yoga come cura alternativa per il mal di testa, semplicemente analizzandone le cause.
Il mal di testa più comune, infatti, è causato da una forte contrazione muscolare che impedisce la regolare circolazione del sangue. In altre ipotesi, invece, il mal di testa è cagionato da un'eccessiva presenza di tossine che il nostro organismo fa fatica ad eliminare.
Il ricorso ai farmaci, in questo caso, allevia il dolore ma appesantisce il fegato, che non sa più eliminare le tossine. Quindi persiste sia il problema della contrazione muscolare, che non viene curato alla sua base, sia la presenza di tossine.
È in questo caso che entra in gioco lo yoga, capace di rilassare i muscoli ed allentare la tensione, liberando la mente da ogni forma di pensiero negativo che potrebbe essere causa di stress.

MAHASIRS MUDRA

Per eseguire questo esercizio sarà sufficiente congiungere il pollice, l'indice ed il medio. A questo punto occorre piegare l'anulare, riportando la sua punta nella piega del pollice. Ora la posizione è quasi raggiunta: bisogna solo distendere il mignolo.
In genere, per un efficace risultato è consigliato assumere questa posizione con entrambe le mani e mantenerla per almeno 6 minuti, tre volte al giorno.
Questa posizione ha la funzione di allentare la tensione, nonché di ridurre la congestione delle mucose dei sei frontali.
Durante l'esercizio è bene chiudere gli occhi e respirare profondamente, concentrarsi sul proprio respiro, sul proprio corpo e provare ad immaginare onde energetiche che percorrono la nostra schiena.
Al termine dell' esercizio si consiglia di sfregarsi i palmi delle mani e appoggiarli sul viso con le dita aperte, godendo della sensazione di calore.

La posizione della devozione

In tutte le ipotesi in cui il mal di testa è causato da un forte stress, invece, la posizione della devozione può rivelarsi davvero utile.
Nella posizione della devozione il nostro corpo assumerà una posizione tesa in avanti. Le braccia, infatti, verranno allungate in avanti, mentre le ginocchia ripiegate su se stesse, come se fossimo postati in avanti in adorazione a qualche divinità.
In questo modo, dunque, le spalle si rilassano, il respiro è diretto verso dietro e, dunque, il sangue può defluire normalmente lungo la colonna vertebrale.
Questa posizione aiuta anche coloro che soffrono di ansia.

Torsione a terra

Per realizzare questa posizione occorre munirsi di un tappetino da yoga. A questo punto vi basterà stendervi supini, avendo cura di portare il ginocchio sinistro al petto ed abbracciarlo con la mano destra. L'esercizio può essere ugualmente eseguito con il ginocchio destro e la mano sinistra: il risultato non cambia.
A questo punto occorre ruotare il bacino, sempre con il ginocchio verso sinistra e stendere, invece, il braccio destro dalla parte opposta. Verso la direzione del braccio destro, voltare anche il viso.
Per un buon risultato occorre mantenere questa posizione per qualche minuto, avendo cura di respirare profondamente, concentrarsi sul proprio respiro, liberare la mente e, soprattutto, pensare solo al proprio benessere.
Questo esercizio consente di stimolare e, quindi, distendere tutti i muscoli della schiena. Questo, naturalmente, porterà ad alleviare gli effetti del mal di testa.
Secondo alcuni studiosi, se praticato con costanza, potrebbe ridurre anche il numero di attacchi di mal di testa.

Posizione del bambino

Tra gli esercizi yoga più efficaci per la cura del mal di testa, occorre menzionare anche la posizione del bambino.
Il paziente deve solo munirsi del tappetino yoga, mettersi in ginocchio e cercare di portare tutto il peso del corpo. Se l'esercizio è fatto bene, riuscirete a toccare il pavimento con la punta della vostra testa.
A questo punto dovrete unire gli alluci e portare le vostre braccia verso dietro, accanto ai piedi e rivolgere i palmi delle mani sempre verso l'alto.
Bisogna mantenere questa posizione per qualche minuto e, anche in questo caso, occorre inspirare ed espirare, concentrarsi sul proprio respiro, sul proprio corpo e liberare la mente dai pensieri negativi.
Questa posizione rilassa tutta la colonna vertebrale ed ha un effetto immediato sui sintomi del mal di testa.

Condividi l'articolo
Leggi anche di: benessere sport

PER TE