Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra azienda in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie clicca qui.

OGGI PARLIAMO DI

contraccezione, gravidanza, menopausa

Prendere il sole in gravidanza si può?

20 luglio 2017

Abbronzarsi in gravidanza è una necessità per molte donne in dolce attesa che desiderano comunque avere una tintarella. Tuttavia, esporsi ai raggi UV può essere rischioso se non si ricorre a dei semplici ed utili accorgimenti.

Abbronzarsi in gravidanza: l'importanza della vitamina D

Quando subentra la bella stagione, la voglia di andare al mare e trascorrere una giornata sotto al sole in totale relax è davvero tanta. Questo vale anche per le donne in dolce attesa che possono abbronzarsi anche durante il periodo della gravidanza senza imbattersi in spiacevoli inconvenienti. L'eccessiva esposizione al sole, però, può essere pericolosa per le donne che aspettano un bambino. Ciò non significa naturalmente che le donne incinta debbano chiudersi in casa per tutta la stagione estiva, anzi è molto importante trascorrere del tempo all'aria aperta, poiché incide positivamente sull'umore e sul fabbisogno di vitamina D, data appunto dal sole.

Quali sono le regole per abbronzarsi in gravidanza

Per esporsi al sole in modo corretto occorre seguire delle accortezze ben precise, per preservare al meglio la propria salute e quella del nascituro. La prima cosa da fare è appunto quella di proteggere la pelle. E' buona norma infatti utilizzare delle lozioni solari che siano di ottima qualità, prediligendo quelle ad alta protezione, come ad esempio 30 o 50. Gli ormoni in fase di dolce attesa possono favorire una rapida abbronzatura, ma allo stesso tempo si potrebbe verificare la comparsa di macchie sulla pelle, una sintomatologia nota con il nome di "cloasma", detta anche "maschera della gravidanza". In genere questa patologia si manifesta con la comparsa di macchie scure che tendono a comparire sulla zona della fronte oppure degli zigomi. Per questo motivo prendersi cura del proprio viso è il primo passo per ottenere un'abbronzatura perfetta.
In ogni caso questo problema può variare a seconda del tipo di carnagione, del colore degli occhi o dei capelli e dal luogo in cui avviene l'esposizione ai raggi UV. Nel caso in cui si verifichi la comparsa della maschera della gravidanza è fondamentale proteggere la pelle al meglio ed usare esclusivamente prodotti solari che garantiscano un'elevata protezione, da associare necessariamente all'uso di occhiali da sole e cappelli.

Quali sono i prodotti più indicati per abbronzarsi in gravidanza

Per prevenire la comparsa di questi disturbi si consiglia di utilizzare dei prodotti ricchi di vitamina C, ma allo stesso sono da escludere gli scrub o i prodotti ad azione esfoliante, soprattutto per coloro che hanno la carnagione scura. Si potrà comunque risolvere questo disagio antiestetico in seguito alla nascita del piccolo e dopo il periodo dell'allattamento, optando per i trattamenti di peeling o all'idrochinone.
Un ulteriore accorgimento per ottenere la tintarella desiderata in gravidanza è quello di mantenere sempre la pelle ben idratata, poiché l'esposizione al sole tende a seccare la cute e a favorire la formazione di smagliature, nonché la presenza di piccoli strappi provocati dalla perdita di elasticità durante i nove mesi.

Consigli utili per l'esposizione al sole

E' buona norma esporsi al sole in modo graduale ed evitare sempre le ore più calde della giornata, quindi dalle ore 11 alle 15. In presenza di afa è molto importante prediligere le zone all'ombra, onde evitare di correre il rischio di colpi di calore; infatti nei mesi di gestazione la quantità degli estrogeni tende ad aumentare favorendo una maggiore temperatura corporea e questo può provocare degli sbalzi di pressione. Infine, non è da trascurare assolutamente l'idratazione, occorre infatti bere tanta acqua per mantenere il corpo ben idratato ed evitare assumere la medesima posizione per lungo tempo, poiché potrebbe causare problemi alla circolazione. Bagnarsi spesso e rinfrescarsi con l'acqua del mare sarà un buon modo per abbronzarsi senza pericoli.

Condividi l'articolo
Leggi anche di: prevenzione gravidanza lifestyle

PER TE