Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra azienda in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie clicca qui.

OGGI PARLIAMO DI

contraccezione, gravidanza, menopausa

Menopausa: sintomi e cure

30 settembre 2016

La menopausa è quella condizione che si manifesta nelle donne attraverso la cessazione del ciclo mestruale e che causa in modo permanente la sua infertilità.

Durante la premenopausa (il periodo immediatamente precedente) le ovaie di una donna producono sempre meno estrogeni e progesterone e iniziano a manifestarsi i primi sintomi della menopausa. In questa fase, che può durare fino a cinque anni, il ciclo mestruale diventa irregolare finché non cessa definitivamente: l’ovaio espelle sempre più raramente l’ovulo che è pronto per essere fecondato, inibendo la possibilità di avere una gravidanza.

Una donna si rende conto di essere entrata in menopausa nel momento in cui per 12 mesi consecutivi non si è manifestato il ciclo mestruale.

La menopausa si manifesta in genere nelle donne di età compresa tra 45 e 55 anni, tuttavia non sono rari i casi in cui inizia molti anni prima, si parla di menopausa precoce, o a seguito di interventi chirurgici di rimozione delle ovaie o dell’utero (menopausa indotta) e trattamenti medici come chemioterapia o terapie ormonale per il trattamento del cancro al seno.

Menopausa: sintomi

Per alcune donne la menopausa si presenta con la sola cessazione del ciclo mestruale, per la maggior parte delle donne invece la menopausa si manifesta attraverso alcuni sintomi psicosomatici che talvolta possono incidere e condizionare la sua vita. I più frequenti sintomi della menopausa sono:

  • Vampate di calore;
  • Secchezza vaginalecausata dallo scompenso ormonale;
  • Bruciore durante la minzione, sintomo della menopausa spesso legato a problematiche del tratto urinario;
  • Mal di testa frequenti;
  • Sudorazione notturna;
  • Disturbi del sonno;
  • Diminuzione del desiderio sessuale;
  • Stanchezza;
  • Aumento di peso;
  • Dolori alle ossa e alle articolazioni;
  • Sbalzi d’umore;
  • Nervosismo, ansia e depressione;
  • Aumento della frequenza cardiaca;
  • Sensazione di affaticamento;
  • Difficoltà nella concentrazione;
  • Incontinenza;
  • Secchezza cutanea diffusa.

Una donna che entra in menopausa può non manifestare la totalità di questi sintomi.

Menopausa: cure

La condizione della menopausa è scatenata dalla cessazione della produzione di ormoni da parte delle ovaie, questo azzera la possibilità di avere una gravidanza.

Molti dei sintomi legati a questo disturbo modificano la vita di una donna sia a livello fisico che psicologico: è infatti consigliato a tutte le donne che entrano in menopausa di rivolgersi al proprio ginecologo, ma anche a uno psicologo.

Una delle cure farmacologiche più utilizzata è la Terapia Ormonale Sostitutiva: un trattamento, prescrivibile solo dal ginecologo, che riduce i sintomi della menopausa integrando gli ormoni che non vengono più prodotti dalle ovaie (estrogeni e progesteroni).

Questa terapia può alleviare sintomi come vampate di calore, secchezza vaginale e alcuni problemi urinari.  

Menopausa e osteoporosi

Uno dei rischi per le donne in menopausa è l’osteoporosi. L’osteoporosi è una patologia che si manifesta quando lo scheletro perde massa ossea rendendo le ossa più fragili e a rischio di rottura.

Questa malattia è legata alla carenza di estrogeni deputati alla regolazione della quantità di calcio presente nelle ossa: venendo a mancare, il calcio nell’osso si riduce e le ossa si indeboliscono.

Altri fattori che possono incidere sono:

  • Anamnesi familiare positiva, se ci sono cioè casi di osteoporosi all’interno della famiglia della donna in menopausa;
  • I fumo, le droghe e l’alcol;
  • Malattia renale cronica;
  • Ipertiroidismo;
  • Diabete mellito.

Evitare il fumo, seguire una dieta sana ed equilibrata ed effettuare un’attività fisica costante sono comportamenti che possono aiutare a prevenire l’osteoporosi in menopausa.

Menopausa e malattie cardiache

Le donne, quando entrano in menopausa, sono esposte a maggiori rischi di contrarre patologie cardiache.

I bassi livelli di estrogeni, tipici di questa condizione possono essere in parte la causa, ma vi sono dei fattori che predispongono a questo tipo di malattie.

Sono più esposte alle malattie cardiovascolari donne in menopausa con le seguenti caratteristiche:

  • Obesità;
  • Diabete mellito;
  • Ipertensione;
  • Colesterolo in eccesso;
  • Fumo
  • Abuso di alcol;
  • Inattività fisica;
  • Uso eccessivo di sale durante la preparazione dei pasti;
  • Carenza di grassi insaturi e vitamine

La Terapia Ormonale Sostitutiva ha molti effetti benefici sul sistema cardiovascolare: essa infatti riduce i livelli plasmatici di colesterolo e LDL, aumentando invece quelli del colesterolo HDL (utile al nostro organismo), migliora la funzione della parete vascolare, ha effetti benefici sul metabolismo degli zuccheri e sull’assetto della coagulazione.

È possibile ridurre il rischio di questi problemi di salute mangiando una varietà di alimenti sani e ricchi di nutrienti, praticando sport e mantenendo un peso appropriato.

Menopausa precoce

La menopausa precoce (o POF da Premature Ovarian Failure) è definita come cessazione della funzione ovarica entro i 40 anni. Le cause della menopausa precoce sono diverse e comprendono fattori ambientali (autoimmuni, metabolici, infettivi oppure danni al tessuto ovarico dovuti a chemio e/o radioterapia), ma la componente genetica è molto rilevante (come le anomalie cromosomiche).

La menopausa precoce è una condizione tutt’altro che rara, si pensi che a oggi circa il 3% della popolazione femminile in età fertile ne è affetta.

Le donne che entrano in menopausa precoce possono avere sintomi simili a quelli della menopausa: vampate di calore, cambiamenti di umore, secchezza vaginale e diminuzione del desiderio sessuale. 

Questa condizione aumenta il rischio di disturbi di salute, come le malattie cardiache, cardiovascolari e l’osteoporosi in età molto giovane. 

Una terapia utilizzata per curare i sintomi è la Terapia Ormonale Sostitutiva (TOS).

Menopausa: consigli utili

È possibile vivere bene in menopausa apportando alcuni cambiamenti nello stile di vita:

  • Non fumare;
  • Scegliere una dieta sana povera di grassi, ricca di fibre, vitamine, calcio e minerali;
  • Svolgere attività fisica in maniera costante;
  • Stabilizzare il proprio peso corporeo.

Per alleviare i sintomi della menopausa bisogna semplicemente:

  • Spostarsi in un luogo più fresco in caso di vampate di calore e rinfrescare la camera da letto prima di andare a dormire affinché il sonno non sia disturbato dalle sudorazioni notturne improvvise;
  • Vestirsi a strati;
  • Evitare vestiti troppo aderenti e poco traspiranti;
  • Bere una bevanda fredda quando le vampate di calore iniziano.

Se i sintomi della menopausa risultano invalidanti è bene rivolgersi al proprio medico.

 

Fonti:

U.S. National Library of Medicine: https://www.nia.nih.gov/health/publication/menopause-time-change/postmenopausal-health-concerns

Womens health: http://womenshealth.gov/menopause/early-premature-menopause/

Family doctor: http://familydoctor.org/familydoctor/en/diseases-conditions/menopause.printerview.all.html

Condividi l'articolo
Leggi anche di: menopausa