Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra azienda in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie clicca qui.

OGGI PARLIAMO DI

contraccezione, gravidanza, menopausa

Gel vaginali: a cosa servono e quali scegliere

21 ottobre 2016

Gel vaginali e lubrificanti spesso possono essere utili nel trattare il disturbo della secchezza vaginale.

La secchezza vaginale, chiamata anche secchezza vulvare, è quella condizione che si presenta quando i tessuti della vagina femminile non sono ben lubrificati e sani.

La secchezza vaginale è determinata dall’insufficienza di lubrificazione naturale e questa può essere un disturbo per la quotidianità femminile, ma anche durante il rapporto sessuale poiché rende l'atto meno piacevole, se non addirittura doloroso, per uno o per entrambi i partner.

Quando l’equilibrio del pH vaginale a valori di acidità che prevengono la proliferazione di batteri patogeni sono compromessi, si presenta la secchezza vaginale come primo sintomo.

La secchezza intima può essere alleviata grazie all’utilizzo di lubrificanti intimi e gel vaginali.

Secchezza vaginale: cause e sintomi

Le cause dell'insufficienza di lubrificazione naturale possono essere:

  • La mancanza o insufficienza di preliminari durante il rapporto sessuale;
  • Le irritazioni vaginali causate dall’utilizzo di assorbenti interni durante il flusso mestruale;
  • L’assunzione di alcuni farmaci, come gli antidepressivi e gli anticoncezionali;
  • L’assunzione di alcune droghe;
  • Gli stati di stanchezza e stress;
  • La scarsa produzione di estrogeni tipica della menopausa;
  • Le modifiche ormonali dovute al parto.

La secchezza vaginale può manifestarsi in maniera asintomatica, ma anche attraverso dei sintomi, quali:

  • Bruciore durante la minzione;
  • Sanguinamenti anomali durante i rapporti sessuali;
  • Rapporti sessuali dolorosi;
  • Perdite vaginali;
  • Dolore, prurito o bruciore vaginali.

Rimedi per la secchezza vaginale: i gel lubrificanti e i gel vaginali

Nel caso in cui la secchezza vaginale sia legata ai disturbi della menopausa il rimedio è l’assunzione d farmaci chiamati Terapia Ormonale Sostitutiva (TOS), che non agisce sulla mucosa vaginale, ma proteggendo dai vari rischi connessi al climaterio (come l’osteoporosi e le malattie cardiovascolari).

In questo e in tutti gli altri casi l’utilizzo di gel lubrificanti può essere utile.

I lubrificanti intimi possono essere a base acquosa o in crema:

  • Il lubrificante a base acquosa: solitamente è trasparente e inodore, non unge e spesso contiene sostanze naturali con un effetto emolliente e calmante come la camomilla, la malva e la calendula, utili per prevenire irritazioni e bruciori nelle zone intime;
  • Il lubrificante in crema: ha la stessa funzione, ma a differenza del precedente è sconsigliabile se si utilizza il preservativo.

Prodotti come la vaselina, il latte idratante e le altre creme cosmetiche aumentano i rischi di rottura dei preservativi, così come anche gli olii che indeboliscono il lattice.

Prevenire la secchezza vaginale

Scongiurare la secchezza vaginale è possibile attraverso alcuni accorgimenti:

  • Utilizzare lubrificanti e gel vaginali idratanti regolarmente: questi inumidiscono la zona pelvica per diverse ore e possono essere acquistati senza prescrizione medica in tutte le farmacie;
  • Utilizzare gel vaginali durante il rapporto sessuale, evitando l’uso di prodotti come la vaselina o oleosi che possono danneggiare i preservativi in lattice o i diaframmi;
  • Evitare l’utilizzo di saponi profumati, lozioni, profumi e lavande vaginali.

I rimedi farmacologici (in crema, compresse o supposte), prescrivibili solo dal medico, sono terapie a base di estrogeni utili in particolari casi, come quello della menopausa.

 

Fonti:

  1. 1. Manuale di Ginecologia e Ostericia - Pescetto-De Cecco-Pecorari-Ragni - Ed.: SEU).
  2. 2. U. S. National Library of Medicine: https://medlineplus.gov/ency/article/000892.htm
  3. Sandoz - https://www.sandoz.it/cs/groups/public/@sge_it/documents/document/n_prod_1216548.pdf
Condividi l'articolo
Leggi anche di: sessualità menopausa